Filastrocche brevi
FILASTROCCHE .ORG
HOME PAGE
FILASTROC. DIALETTALI
INDOVINELLI
CONTE
SCIOGLILINGUE
NINNE NANNE
NINNE NANNE DIALETTALI
CANZONI POPOLARI
GIROTONDO
Filastrocche brevi

Bimbi a letto
Giù con gli agnellini, su cori il galletto; prima che venga buio correte bimbi a letto.

Casa mia
Casa mia, casa mia per piccina che tu sia tu mi sembri una badia.
L'olio di candela
Con l’olio di candela guarirai domani sera. Con l’olio del lumino guarirai domani mattino.

Dindirindino
Dindirindino dindirindino sette pecore a quattrino sette pecore e sette vacche e sette pentole di latte.

Singhiozzo
Singhiozzo singhiozzo albero mozzo vite tagliata vattene a casa.

Lo zero di Pinocchio
Pinocchio va al palazzo con il libro sotto il braccio la lezione non la sa uno zero piglierà.

La mia nonna
La mia nonna non sapeva che l’amore si faceva sotto l’albero fiorito a primavera.

Trottolin
Trottolin che trottolava senza gambe camminava, senza culo si sedeva, come diavolo faceva?

Cicciobomba
Cicciobomba cannoniere con tre buchi nel sedere, con tre buchi nella pancia, Cicciobomba va in Francia.

Non c’è
Non c’è sabato senza sole, non c’è donna senza amore, non c’è tavola senza vino, non c’è chiostro senza fratino!

Mamma mammina
Mamma mammiria a casa devi tornare ch’è ora di desinare. È suonata la campanella è scappata la pollastrella.

Chi ti ama?
Hai qualcuno che ti ama?
Sai tu dir come si chiama?
Se quell’uno t’amerà, questo dito schioccherà.

Silenzio
Silenzio perfetto la mamma è a letto il papà è in cucina che spenna la gallina.

Silenzio perfetto
Sienzio perfetto, chi tace un confetto chi dice una parola va fuori dalla scuola.

Batti le mani
Batti le mani ecco la gatta lo Spagnolo senza cravatta. Lo Spagnolo cravatta non ha batti le mani che arriva papà.

Il gobbino
Il gobbino va al caffè e domanda se ce nè, se ce nè un gocciolino buona sera signorino.

Dammi cento lire
Mamma mia dammi, cento lire che in America voglio andar. Cento lire te le darò, ma in America no no no.

Larga la foglia
Larga la foglia stretta la via dite la vostra ch'ho detto la mia.

Stretta la foglia
Stretta la foglia largo il viale pigliate la favola come vi pare.

Aghi per cucire
Il mio amore mi ha mandato a dire se voglio degli aghi per cucire, ed io ho risposto a quel villano che gli aghi pungono la mano.

Vieni alla finestra
Vieni alla finestra tu bel viso, tu sembri un angelin del paradiso tu sembri un angelin dal ciel mandato, vieni alla finestra cuor beato!

Caro amore
O caro amore un corno: di giorno non mangio e la notte non dormo; di giorno non mangio perché non ne ho e la notte non dormo dalla fame che ho.

Mal d’amore
O che pena, o che dolore che brutta bestia che è il mal d’amore. Starò sett'anni senza mangiare, ma senza marito non posso stare.

Cerritanello
Cerritanello mio cerritanello, chi te lo metterà l’anello al dito, chi te lo metterà l’anello doro, te lo metterò io se non me moro.

Il ballo
Fiore d'ornello; per questa sera sono invitato al ballo, oh Dio, quanto mi piace il saltarello!

Specchio
Specchio mio caro, specchio mio bello, chi è più bella, la madre o il figliarello?




Filastrocche.org vietata la copia parziale e totale